"Gli occhi sono gli interpreti dell’anima."

Cicerone

Autunno-Inverno 2022

The eyes are the interpreters of the soul.

Fotografia di Fabrizio Ferri©, 1991

L’immagine di campagna rinnova il senso di un’emozione che abbiamo vissuto insieme. Sotto molteplici aspetti, l’incontro dei due visi rappresenta una riflessione sul nostro passato e al contempo uno sguardo fiducioso rivolto al futuro, all’umanità, agli ideali che ci hanno guidato e che continuano a costituire i nostri punti di riferimento.

L’immagine proviene dal nostro archivio storico, è stata creata dal fotografo Fabrizio Ferri nel 1991 come immagine di campagna che, senza il bisogno delle parole, esprimeva gli ideali umanistici alla guida di quella “giovane” impresa di Solomeo, allora una piccola azienda artigianale italiana in piena crescita, determinata a realizzare la propria filosofia nel borgo da poco restaurato.

Oggi siamo in grado di guardare a questa immagine con occhi nuovi, unendo come in uno specchio dell’anima il sentimento delle nostre origini, il valore delle recenti sfide che abbiamo affrontato assieme a tutti i nostri collaboratori e la confidenza nei progetti che abbiamo immaginato per l’avvenire. Il nostro sguardo è ancora ricco di passione genuina nei confronti del nostro lavoro quotidiano, è colmo di fiducia nei principi umani, etici e sostenibili alla base dell’impresa, ed è pieno di speranza per un futuro di armonia e comunione tra tutti i popoli.

Chiudi
Seleziona la tua lingua